deux poèmes

La miglior cosa da fare stamattina
per sollevare il mondo e la mia specie
è di stare sul gradino al sole
con la gatta in braccio a far le fusa.
Sparpagliare le fusa
per i campi la valle
la collina, fino alle cime alle costellazioni
ai mondi piú lontani. Fare le fusa
con lei – la mia sovrana.
Imparare quel mantra che contiene
l’antica vibrazione musicale
forse la prima, quando dal buio immoto
per traboccante felicità
un gettito innescò la creazione.

**

Continua a leggere “deux poèmes”

Canzone dell’infanzia

Quando il bambino era bambino,
non sapeva d’essere un bambino,
per lui tutto aveva un’anima
e tutte le anime erano un tutt’uno.

Quando il bambino era bambino,
su niente aveva un’opinione,
non aveva abitudini,
sedeva spesso a gambe incrociate
e di colpo sgusciava via,
aveva un vortice tra i capelli
e non faceva facce da fotografo.

Continua a leggere “Canzone dell’infanzia”

Accanto a te

Per vedere se accanto a te
c’è la persona giusta
mi diceva mia nonna
leggile una bella e lunga poesia
leggile mille poesie
anzi no
leggile tutti i libri di poesia
recitale bene
incarna il fuoco del poeta
rispetta gli spazi
cura le virgole dai la giusta pausa al punto.
E resta almeno dieci secondi in silenzio
quando arrivi al termine

Continua a leggere “Accanto a te”