Díkē

Rea di colpe non dolose a difesa non chiedo perdono
ma clemenza

La Parte Lesa abbassa lo sguardo mentre l’Accusa chiede il massimo della pena:
l’esilio

E il Giudice pronuncia il verdetto: «colpevole per non   aver commesso il fatto»
Nessuna attenuante

Paradossale
come solo il tribunale della vita sa esserlo

L’ho appena ascoltata in auto e ho riso da sola come una matta ahahah

per fortuna in autostrada non c’erano incolonnamenti, sennò sai che figura… eheheh! 
Il motivetto è “compagnone” e ci si sentono chiare note di malto e luppolo, ma a parte “die liebe” non ho capito una sola sillaba e google non ha saputo aiutarmi. Già che ci siamo, se qualcuno sapesse la traduzione del testo mi piacerebbe conoscerlo… il testo, intendo.