”Non c’è modo migliore per toccare il cielo che rimanere a terra […] Trovo i miei gialli in un sassofono d’ottone, i miei rossi in Pinot Noir e il mio blues negli occhi di una donna …”

dice Rémi LaBarre (opere)
Di lui non so molto altro a parte che è di nazionalità Canadese, è nato nel 1977 e trova ispirazione nel jazz.

Continue reading “”Non c’è modo migliore per toccare il cielo che rimanere a terra […] Trovo i miei gialli in un sassofono d’ottone, i miei rossi in Pinot Noir e il mio blues negli occhi di una donna …””