freni a schizzo

sono solo ma con Dario: il mio amico
immaginario. lui non esce né di notte
né di giorno e se ci riesce: mi rincasa
molto presto, dorme in testa ma da sveglio
sta in un circolo a passeggio tra il divano
e l’ippocampo, e da sempre, da ch’è nato
travestito da delirio. e ricordo ancora il giorno –
il suo primo compleanno – in cui mio padre

Continua a leggere “freni a schizzo”