Spuntando appunti di una matita appuntita

Si sveglia col sorriso e la voglia di far una vagonata di cose in quel freddo ma soleggiato sabato. Mentre aspetta il buongiorno dal gorgoglio della caffettiera, pianifica la giornata: faccende di casa, pranzo veloce, una corsa al centro commerciale per la spesa e, già che c’è, una puntatina alla libreria aperta da appena un paio di mesi. ‘La Temeraria’, così

Continua a leggere “Spuntando appunti di una matita appuntita”

Così, senza pretese

Chi mi conosce sa che è meglio non iniziare a parlar con me di libri altrimenti attacco una pezza che metà basta, sicché si defilano e a me non resta altro che sfogare disquisendo in merito in giro per blog o riviste letterarie in rete.
Lì ultimamente ho trovato una marea di critiche negative o, al più, freddine riguardo Continua a leggere “Così, senza pretese”

In giringiro a sniffar libri

Mi piace girare per librerie o bancarelle e scovare nuove chicche librarie
Solitamente sono attirata dal titolo  o dall’autore, ma non leggo quasi mai la quarta di copertina di un libro: mi leva quel sano gusto di scoprire, parola dopo parola, l’intera storia narrata.  Non lo compro nemmeno ad occhi chiusi, intendiamoci  (anche il mio autore preferito potrebbe deludermi), sto lì in piedi davanti allo scaffale con il libro in mano, lo apro con cura e… inizio a leggere le prime righe, sicché decido.

Così è stato anche al Salone del Libro 2017, dove, tra gli altri, ho trovato:
Continua a leggere “In giringiro a sniffar libri”

L’ultimo Abele – Storia di un’ossessione

“Ecco, sono davvero un tipo originale. Non invito la gente a casa mia per la collezione di farfalle. Mi limito a mostrare direttamente la mia interminabile collezione di figure di merda.” (cit)

CAM01437

Mai come questa volta mi è stato difficile raccontare di un libro che ho letto, eppure  ho divorato in pochi giorni le oltre 300 pagine che lo compongono e vi assicuro  Continua a leggere “L’ultimo Abele – Storia di un’ossessione”