il covid-19 ha le tue gambe, fermalo

 Oltre il cancello e Citylights hanno avuto idea di creare questa campagna informativa coinvolgendo i blog di WordPress, per sensibilizzare la gente a rimanere a casa. Si tratterà di creare un post specifico sull’argomento, utilizzando l’immagine qui presente e, se possibile, nominare altri blog per invitarli a fare altrettanto, in un numero a piacere. A voi totale libertà di espressione, ma uniti per combattere un nemico comune. Grazie a tutti quelli che
parteciperanno.

e niente, io ci ho provato così:

Continua a leggere “il covid-19 ha le tue gambe, fermalo”

Grazie, J , per aver raccolto l’invito a “tautogrammare” facendondo di un gioco poesia

Rovinoso ricordo

Il Pensator Cortese

Non guardate me, è tutta colpa di un Hérisson. Un Riccio.

***

Resta rancido ricordo ricorrente
Riporta rancore reale, ruggisce ragionevole.

Rapidi rintocchi rimembrano ritratti,
Rudi, reietti, remano rammentando rapsodie.

Rossa rinascita riecheggia rampante,
Riscalda, rompendo rara regola restrittiva.

Retaggio rattrappito raggruma, raggela,
Risorge romanticamente ridicolo.

Reclamo riposo, risate, repentina ridefinizione.
Ricordo. Rovinosamente, ricordo.

J

View original post

– Zia, m’annoio… mi racconti una storia?


– Passami il nostro librone che te ne leggo una.
– No, inventala te
Bien. Allora siediti qui vicino a me e ascolta.
Molte lune prima che tu nascessi, un’astronave proveniente da un’altra galassia atterrò a luci spente sul nostro pianeta. Ne  rotolò fuori un esserino bianco tutto tondo con una miriade di appiccicose ventose rosse urticanti: erano antenne ricetrasmittenti.

Continua a leggere “– Zia, m’annoio… mi racconti una storia?”