L’ho appena ascoltata in auto e ho riso da sola come una matta ahahah

per fortuna in autostrada non c’erano incolonnamenti, sennò sai che figura… eheheh! 
Il motivetto è “compagnone” e ci si sentono chiare note di malto e luppolo, ma a parte “die liebe” non ho capito una sola sillaba e google non ha saputo aiutarmi. Già che ci siamo, se qualcuno sapesse la traduzione del testo mi piacerebbe conoscerlo… il testo, intendo.

Vuoi che non sia andata al BookCity?

Impossibile.
Solo che poiché sono sempre a caccia di chicche – letterarie e non solo – non mi ha nemmeno sfiorata l’idea di partecipare agli incontri con i nomoni dello spettacolo, del giornalismo e dell’editoria che attirano centinaia di curiosi tanto da necessitare di teatri o sale congressi per  ospitarli. Così, tra i non so quanti millemila incontri in calendario, mi sono orientata su quelli dedicati alla poesia confidando in meno calca.
Continue reading “Vuoi che non sia andata al BookCity?”