Come promesso nel post-gioco di ieri

Orbene (🤨 è questo da dove è uscito?), premesso che l’aggettivo da te indicato non fa una grinza – d’altronde ce ne sono un mucchio, tutti ugualmente validi e intercambiabili -, quello che mi martella in mente ha una tale forza e sonorità che… ovviamente NON può essere farina del farina del mio sacco.

Infatti l’ho scoperto leggendo una poesia di Marina Cvetaeva  (grande, lei!) la cui chiusa recita:

[…]: la felicità sfacciata
di dirti ciao ogni mattina!

e sbabaaam, mi è esploso dentro.
Non trovi anche tu che sia perfetto?

Aah… non ti dice molto 😔
Riprova, dai! cancella quel muso lungo, e ripeti l’intera frase a voce alta facendo attenzione a quel  sfacciata. Ascoltati mentre pronunci questo termine sprezzante che riferito a felicità la rende uno stato d’animo senza margini né pudore, ritegno né contegno. Avvolgente. Fagocitante. Pieno.
E poi fa’ attenzione a quel ciao. No, non buongiorno che suona più come un augurio, ma ciao… non ci senti dentro anche tu tutta la gioia del sorprendersi ancora una volta insieme (alla felicità) ?

Ecco, lo sapevo, ripetendola con l’attenzione che merita, ti si sono illuminati gli occhi e ti si è allargato, sornione, il sorriso.
Per forza, è una frase terapeutica che ti ci fa credere alla felicità. Io non faccio altro che ripetermela in ognuno dei millemila momenti bui (ma bui, bui), giurandomi di riagguantarla, prima o poi, quella sfrontata che, ormai di rado, arriva pizzica e fugge via.

Ora però 😔 non dirmi che sono tutta matta, ché lo so bene da me… ma cosa ci posso fare se son così? 😆

71 risposte a "Come promesso nel post-gioco di ieri"

  1. A parte che c’è anche uno “Stringimi” ripetuto, che fa molto “Abbracciati”… ma la cosa che mi lascia perplesso è un altro riferimento a un racconto che sto finendo di sistemare.
    Ok, non divaghiamo.

    Bell’associazione al termine felicità, ma me n’è venuta in mente un’altra nel frattempo. Sfoggiata.
    Ok, ti si insinuerà nella mente pure questo? Me lo farai sapere… oppure arriverà un bottino medico dopo TSO! 🤣

    "Mi piace"

    1. e ma questo wp non me lo aveva mica notificato, cavolo! E io che mi chiedevo come mai non avessi commentato.
      Quel quel tuo “mi eviti” mi ha fatto strano, così ho sbirciato i commenti direttamente dal post ed eccoti!
      Scusa, Sciba…

      In ogni caso, son curiosa di leggere il tuo racconto. E per quanto riguarda “sfoggiata” non so. Certo dà un significato diverso alla felicità, la rende meno intima. Ma è solo una mia idea.

      un sorriso per farmi perdonare anche se non c’entro nulla.
      sogni belli,

      Piace a 1 persona

    2. Non preoccuparti, da WP mi aspetto questo e altro… 😉
      Comunque è un punto di vista che non avevo considerato, quello su “sfoggiata”, ma essendo un po’ sfacciato, a volte capita… 😁

      Sul racconto, e il punto in comune c’è il “cambiar pelle”… Ma capirai leggendo (da lunedì).

      Non ti preoccupare, suvvia, ma se è servito a farmi regalare un tuo sorriso, fai conto che sia ancora arrabbiatissimo! 😘

      "Mi piace"

    3. naaa… Scriba arrabbiato non riesco proprio a figurarmelo 😉

      Capirò? Bah, non ti fidare troppo della mia zucca vuota. Certo a volte ci prendo, ma son casi davvero fortunati. ahahah!

      E niente, di tanto in tanto, mi piace entrare nelle parole per cercarene l’adattabilità. 😉

      Piace a 1 persona

    4. Eh, non è così facile, ma capita che mi arrabbi… ma poi come un temporale estivo, rumoroso e magari pieno di vento e aria (che esce dalla bocca, specifichiamo) passa.

      Sul capire, non c’è molto da capire, c’è solo da ricordarsi che c’era quel riferimento. E comunque, se non capissi, ti spiegherei volentieri, cara la mia Ricciolina! 😉

      Tu entra nelle parole fin che vuoi: le maneggi con tanta cura che si trovano di certo a loro agio tra le tue “zampette” 😀

      "Mi piace"

    1. certamente. Ho appena controllato. Però tra i sinonimi di sfacciata c’è anche arrogante, audace, impudente e molti altri aggettivi. Quindi il sinonimo giusto è il contesto in cui si immerge.

      "Mi piace"

    1. Scherzi a parte, ho letto la poesia.
      Non capisco la poesia. La poesia in generale, dico.
      Ci provo, ma niente.
      Forse non è il momento, ancora.
      Forse un giorno riuscirò a entrare.
      Come quando sei alla fine e accetti l’inaccettabile.
      Oddio, l’ho messa giù un po’ pesante…
      Però, però, sfacciata ci sta.
      Cavolo se ci sta….

      "Mi piace"

    2. 😉
      pensa che io, drogata di parole come sono, mi son avvicinata alla poesia solo da qualche anno. Ci vogliono i poeti “giusti” proprio come per i generi narrativi.

      vado a cuccia che son crolla, buona nanna, Carrettoni ^_^

      Piace a 1 persona

    1. quando trovo le parole giuste al posto che meritano, le vorrei far leggere al mondo.
      Solo che ormai il mondo non prende più nulla sul serio, così per attirare l’attenzione bisogna buttarla tra il serio e il faceto.
      l’importante è che arrivi 😉

      Piace a 1 persona

  2. Che poi la parola “sfacciata” ha una sonorità di una sorprendente bellezza che commuove solo a sentirla ! ma quel ciao è un “assoluto” della la felicità stessa di esistere … accidenti ….😀

    "Mi piace"

    1. mettiamola così, visto che quella sfacciata non si fa vedere se non per brevi istanti, mi accontento della serenità

      (certo che, scoprire che le proprie parole non sono al vento, fa colpo… caspita ! ^_^)

      "Mi piace"

    1. huuum ma se la vita non c’è…

      in ogni caso, non ho voluto fare la parafrasi della poesia (altrimenti l’avrei scritta invece di linkarla), ho solo evidenziato l’aggettivo ‘sfacciata’. Trovo che sia azzeccato nella sua ambivalenza, tant’è che nel pezzo l’ho chiamata con un sinonimo anche quando dico che mi manca. 😉

      "Mi piace"

  3. Ce l’avevo sulla punta della lingua! No, scherzo, mi hai sorpreso. Sfacciata l’ho sempre associato a senza vergogna, eccessiva, anche maliziosa, provocante, esuberante al limite della volgarità, a volte sguaiata. Sfacciata mi ricorda Richard Gere in Pretty Woman, quando accompagna Julia Roberts a comprare vestiti e dichiara al commesso di voler spendere una somma sfacciata… una felicità che non ha paura di mostrarsi, orgogliosa e provocante: e sia!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.