56 risposte a "Rileggendo Proust"

    1. e … ci sei… e da fantasma di scena costruisci fasi di una densità corporea fatta di suoni, sguardi, sorrisi e parole di incanto…e allora sei persona… attrice d’emozione, fonte di creazione… amica d’arte e…forse assai più

      "Mi piace"

  1. a parte il fatto che sono ancora alla ricerca di tutto il tempo che ho perso…. dicevo a parte questo la mai “madeleine” è un pasticciotto mangiato all’alba di moltissimissimissimi anni fa a Mattinata in Puglia guardando il mare e anche altro…

    "Mi piace"

    1. non voglio indagare su “altro” perché per me il “davanti il mare” è già oltre…

      Per il resto di tempo ne abbiamo inevitabilmente perso tutti davvero tanto… che poi mi chiedo chissà che ne avrà fatto quello che lo ha trovato 🤔🤔🤔

      Piace a 1 persona

  2. La mia? Ha 2 ruote sottili. Sottili come i tubi del suo telaio grigio. È la mia amata bici da corsa. Leggera. Volava in salita quanto in discesa. Ora la usa mio figlio. Quando la vedo ritorno diciottenne. 💕

    "Mi piace"

    1. uuuuuh che bello! pensa un po’ che potere ha una bici: immobile eppure veloce se montara, proprio come i ricordi: sopiti eppure vivi se sollecitati da… una madeleine… ^_^
      bingo dv

      "Mi piace"

    2. Su? Con fatica ma con tanta soddisfazione. Non sempre velocissimo, come i ragionamenti importanti che vanno limati. Ma non c’è discesa a rotta di collo e sudore gelato e frenatone ai tornanti se resti in pianura.

      "Mi piace"

    1. romantici…
      la nonna è una madeleine per molti di noi.
      per me è la madeleine per antonomasia (lei mi ha trasmesso il francese)

      la moka… beh, per me non è casa senza il suo gorgoglio aromatico…

      mitico Sephi’!

      Piace a 1 persona

  3. La mia?
    Un trionfo di frutta estiva da quadro barocco tirato fuori dal frigo all’una di notte su un vassoio tondo nero dopo un paio d’ore di… preceduto dalla frase “Beh… adesso facciamo una pausa…”

    "Mi piace"

    1. La concezione del tempo perduto mi è nota, non dubitarne.
      Ma anche il tempo perduto vive nel presente.
      E a volte quel tempo perduto è semplicemente il liberarsi del marcio. Di un dolcetto uscito male ma di cui rimane odore o sentore. Il che rende l’impasto e il forno più propensi 🙂

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.