ssscchtt…

lo scrivo qui sottovoce perché mica posso dirglielo. No no. Non lo conosco né ci ho avuto a che fare di striscio se non attraverso le solite frasi di circostanza che ci siamo scambiate, sempre e solo davanti al suo portone, da qualche mese a questa parte e all’apparenza mi dà l’impressione di un tipo schivo: cammina a testa bassa senza dare confidenza a nessuno. Sicché non so che reazione potrebbe avere se lo sapesse. Meglio non fargli sapere nulla, quindi.

Il fatto è che quando so di un qualcuno che si butta in una nuova impresa del genere, eccomi pronta a tendergli una mano correndo il rischio di una cantonata pazzesca.
Però stavolta, con il condomino Walter (citofono Carrettoni), sono andata sul sicuro 😉 :  lui sa intrattenere con fantasia, ironia, dialettica asciutta e una spiccata tendenza ai “coups de théâtre”.

Bada, il giudizio non lo esprime il condomino hérisson, bensì la divoratrice di parole CiBergam, non che questo sia una garanzia – per carità! – però ci scagiona dal reato di connivenza o simili. E, per il mio orgoglio di riccio integerrimo, non è poco.

Insomma, sta’ a sentire… il Carrettoni ha raccolto un certo numero di racconti (scritti nel 2016) in un libro che – frettolosamente(?) – ha intitolato: Le Storie di Walter e lo ha buttato nel marasma delle librerie on-line. Appena l’ho saputo non ho resistito alla curiosità e l’ho comprato proponendomi di leggerne una storia ogni tanto, ma è stato impossibile: quelle pagine erano come le ciliegie: una tira l’altra e non mi hanno lasciato il mal di pancia, 😉 anzi…!

Per esempio “Domani” è una di quelle che mi ha fatto riflettere. “La risposta”, invece mi ha fatto fare sbabam tra stomaco e cuore tanto che ho dovuto fare una pausa cioccolata calda per riprendermi ^_^ . E poi c’è stato “L’ultimo eroe” che, secondo me, è pura poesia, o “Tempo” che mi ha fatto spuntare i lucciconi subito asciugati da “Ci sono mattine” che mi ha lasciato un sorrisone o ancora altre che mi han sbalordita per ambientazione distopica. Su tutta la dolcezza di “Quel momento” preferisco non dirti nulla perché… perché… ^_^ sarebbe bello che anche tu lo leggessi.

Perciò, sempre sottovoce, grido COMPLIMENTI all’autore!
Mentre a te che hai letto fin qui dico “acqua in bocca di questo post con Walter, neh” 😉 merci ^_^

42 pensieri riguardo “ssscchtt…

  1. Toc Toc.. È permesso? Buonasera signorina, sono il Carrettoni… Sa quello del primo piano… Ecco, insomma, la signora Lina, la portinaia, mi ha riferito certe cose che lei va raccontando di me… Riguardo a questo, volevo dirle… Che se vuole passare da me per un caffè è la benvenuta!
    GRAZIE!
    (me ne ricorderò alla prossima riunione di condominio, appoggeró tutte le sue richieste)
    🤗🤗🤗

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.