Alla sorgente della verità

Cammina seguendo la riva del lungo fiume Wahakan che attraversa la valle Aiyanna.

La pelle color cannella, i capelli neri raccolti in una lunga treccia fermata con un piccolo laccio di cuoio. Indossa un abito di pelle di cervo, lungo fino appena sotto le ginocchia. Ai piedi un paio di morbidi mocassini. A tracolla porta una borsa di tela arancione che, la mattina prima di lasciare il villaggio, aveva riempito con alcuni pezzi di carne secca, qualche focaccia di mais e una domanda che da molto tempo non ha risposta.
Cammina a testa bassa con passi metodici lenti. Ha fretta di arrivare ma, sapendo che il viaggio non è breve, dosa le energie. Di tanto in tanto si ferma, solleva il mento dal petto, e i suoi grandi occhi neri come l’ebano scrutano l’orizzonte tra il fogliame degli alberi per non perdere di vista il monte Wakanda: la sua meta. Quando trova un varco non troppo scosceso, scende al fiume per rinfrescarsi il viso. Rinfrancata risale e riprende il cammino

All’imbrunire si accampa, accende un piccolo fuoco per tenere lontani gli animali selvatici, distende la piccola stuoia, ci si rannicchia sopra e si addormenta stringendo in pugno il suo totem che, da quando le apparve in sogno all’età di sedici anni, Kimi porta legato al collo con un laccio di crini: un piccolo wapiti di legno. La mattina del quarto giorno, lungo il cammino sente lo scroscio della sorgente del fiume. È là che, da sempre, abita Nixkamich,  il  vecchio sapiente saggio a cui tutti si rivolgono per sapere.

Pochi passi dopo, bussa alla porta del capanno. La porta si spalanca e sulla soglia appare un uomo magro, il corpo incurvato, un paio di sopracciglia grigie e folte quasi ricoprono i suoi piccoli occhi vispi color acquamarina che gli illuminano il viso rugoso e ben rasato.
Ha’u, Kimi. Cosa ti ha spinta fin quassù?
Han, Nixkamich. Vi ho portato una domanda: qual è il senso della mia vita?
Il vecchio saggio, senza smettere di guardarla dritta negli occhi, indietreggia di quattro passi, scuote lentamente la testa e spranga la porta.

Kimi si accascia al suolo stanca, di non trovare risposte.


Note:
NIXKAMICH in lingua algonchino: “grande padre”
KIMI in lingua algonchino: “segreto”
AIYANNA: possibile significato “sempre in fiore” 
WAHKAN: in lingua Sioux: “sacro”
WAKANDA:  in lingua Sioux: “in possesso di poteri magici” 

28 pensieri riguardo “Alla sorgente della verità

  1. Posso rovinare questa bella storia con un aneddoto un po’ minchione?

    La pianta del tamarindo dà i primi frutti solamente 100 anni dopo essere stata piantata. C’era un vecchio saggio che nel suo campo stava piantando degli alberi di tamarindo. Io gli dissi “vecchio saggio, perchè pianti alberi di tamarindo, se tanto sai che porteranno frutto fra 100 anni?”
    Il vecchio saggio si sedette vicino a me, si accede la pipa e dopo qualche minuto di silenzio, guardandomi negli occhi, mi disse
    “Perchè il campo è mio e ci pianto il cazzo che voglio”.
    Da quel giorno imparai la grande saggezza di farmi sempre i cazzi miei.

    Scusa, non lo faccio più! 😘😘😋

    Piace a 1 persona

    1. No deluso no Cat, però ero curioso… andare oltre il “senso è quello che ognuno gli attribuisce”. Ma forse ha ragione quel proverbio ebraico che dice che se il mondo andasse in una sola direzione si ribalterebbe…bonne nuit

      Piace a 1 persona

    2. la Poulain?!?
      mon dieu che film_favola hai citato! è uno dei pochi che rivedrei millemila volte e anche qualcuna di più.
      o forse la Nothomb?
      di lei non ho letto molto, sicché non so…

      che fai, MIL, mi rubi il ruolo principale? ^_^ scherzo, dai…

      "Mi piace"

    1. ^_^ non la conoscevo, infatti. Ma approfondire mi diverte e, come insegna Eco in “Sei passeggiate nei boschi narrativi” ; devi sempre avere cognizione di ciò che scrivi perché non sai mai fino a dove arrivano le competenze di un lettore (metti che mi legge un indiano d’america… )

      Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.