LA GUANCIA

[Realismo Terminale]

e dorme con la guancia sull’asfalto,

lungo quanto una scopo col cappello,

a una spanna gli passano le ruote

dei camion che lo sfiorano di lato.

e quello che somiglia ad una bara

è il suo motel di carta per la notte

e c’è chi lo sacrifica nel fuoco

mentre i passanti sono un pi’ indignati

ma diligente, prende appunti il cuoco.

Guido Oldani