”Non c’è modo migliore per toccare il cielo che rimanere a terra […] Trovo i miei gialli in un sassofono d’ottone, i miei rossi in Pinot Noir e il mio blues negli occhi di una donna …”

dice Rémi LaBarre (opere)
Di lui non so molto altro a parte che è di nazionalità Canadese, è nato nel 1977 e trova ispirazione nel jazz.

Però so che dipinge così:

Remi-LaBarre_4600_884

Rémi LaBarre 14

Eh sì, è dai suoi quadri che ho preso in prestito i cappellini per il mio avatar ^_^

Invece questo

1378612_312463782230247_244553166_n

me lo ha prestato il russo Andre Kohn (opere)
Di sé dice: “Sto cercando di scoprire lo straordinario nell’ordinario” . Beh, a mio vedere, ci riesce bene, pochi come lui catturano pioggia e vento liberandoli a tinte forti su tela.

Giusto per non dire sempre di libri… ~_~