Felice come una bambina

È domenica mattina.  L’Uomo più bello del mondo ed io, in auto, stiamo ritornando in Italia dalla Svizzera, dove la sera precedente si era festeggiato un compleanno a casa di parenti.

Arrivati quasi a casa,  l’Uomo  alla guida, prende uno svincolo autostradale diverso dal solito: direzione Torino.
– Ocio, che hai sbagliato.  Da qui finiamo a Torino.
– No, Ninni. L’è giusto. C’ho voglia di mangiare la bagna càuda.
– Ussignur!  Ma… ma a Torino c’è il Salone del Libro!
– Ma davvero !?  Sapevo mica, sai?  – dice lui ammiccando.
– Wowowowowow!  Yeeeaaah!– mi son limitata a urlare, anche se gli avrei buttato le         braccia al collo dalla gioia – Lo dico io che sei l’Uomo più bello del mondo.
– Va ben dai, basta. ‘Ndem, tusa, ‘ndem, accendi il navigatore: destinazione Lingotto.
– Subito…

Dopo un’ora e mezza, entriamo al SalTo.  Cartina e programma per lui, applicazione scaricata sul mio tab, e immersione tra gli stand editoriali.
Difficile scegliere da che parte iniziare, ancora più difficile scegliere a quale degli incontri partecipare. Tutti autori interessanti, tante le proposte letterarie, e poi dibattiti, incontri…

– Ninni, guarda un po’ chi c’è alle 12 in sala azzurra.
– Nooooo! – sgrano gli occhi –  Muriel Barbery?!  Di’ la verità, lo sapevi già da prima,vero?
Mi?! Nooo…
No dico ma, avere l’opportunità di ascoltare la Barbery, che io considero un’autrice tra le migliori per la musicalità della sua scrittura, per tutte le sfaccettature che inserisce nei suoi romanzi, e – finito l’incontro – andarsene senza un suo autografo non avrebbe avuto senso no!?
E poi, diciamolo, lei, con il suo “L’élégance du hérisson” è un po’ la madrina di questo blog. 😉
Sicché, compro il suo ultimo libro e…  voilà
13226872_1091965530863355_1293029281981951002_n
Emozionata col nuovo libro autografato in mano, per nulla stanca, con il mio Accompagnatore  abbiamo continuato a girare tra gli stand, sfogliare novità, intravedere “ospitoni” del SalTo, sgomitare tra la folla, seguire qualche dibattito, rinunciare ad altre code interminabili per ascoltare “ospiti illustri”  di ogni calibro: giornalistico, musicale, cinematografico, televisivo.

Sta cominciando a farsi tardi e ci aspettano due ore di viaggio per ritornare a casa.
– Alle 19, in sala gialla, c’è il nostro Professore. Te la senti di restare?  Mi metto io in fila, te siediti e riposati.
– Roberto Vecchioni!? Ciumbia, Ninni, quasi dimenticavo.  Mi siedo un po’, neh, poi ti do il cambio in coda.
– Sì, sì, poi vediamo, dai, intanto ciapa quel sedile lì.
Un’ora e venti dopo, L’Uomo più bello del mondo e io, siamo seduti in terza fila. Davanti a noi colui che da sempre consideriamo il nostro guru, ci sta parlando con entusiasmo della vita e della felicità. Assorbo le sue parole, m’incantano, mi trascinano, mi caricano. Una lezione che non dimenticherò.

Finito l’incontro, sfiniti dalla stanchezza e dalle emozioni, ripartiamo verso casa.
È stata una giornata sorprendente.
Mi sento felice come una bambina.
– Guido io, papà, ché te sei stanco. E non mentire, perché si vede.
– Ummmh! Ninni, però…
– … non supero i 130, sta’tranquillo.

27 risposte a "Felice come una bambina"

    1. il pezzo mi era molto piaciuto, e il disegno è nato spontaneo. non c’è bisogno di ringraziare … mi basta poterti continuare a leggere 🙂

      Mi piace

    1. Quindi se non mi inganna qualche cosa che so, Berg o Ber o B è l’iniziale del tuo cognome 🙂
      Buona giornata

      Mi piace

    2. ti spiegherò tutto volentieri 🙂
      Ti scrivo con calma in serata, altrimenti rischio di arronzare e con te nn sarebbe accettabile.
      Buona domenica

      Piace a 1 persona

    1. E mica per niente lo chiamo “l’uomo più bello del mondo” 😉
      Lui mi ha insegnato, tra le altre cose, il piacere di donare e di godere delle piccole attenzioni… cose senza prezzo ma di valore inestimabile. Basta poco per dare la felicità.
      Abbracci8 a te, Alessia

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...