Caotica.mente

Va beh, è assodato che non ne faccio una giusta, però quando nella stessa giornata, in ordine sparso, avviene che:

– mescoli la pass delle mail con quella della banca;
– scambi la paprika dolce con quella piccante e ne abbondi sui  crostacei rendendoli immangiabili;
– accendi una sigaretta dal filtro e non ti arrabbi;
– indossi un vestito al rovescio e te ne accorgi solo quando sei rientrata a casa (per fortuna avevo tenuto indosso il cappotto);
– apri il frigo, prendi uno yogurt e al posto suo ci metti il libro che avevi in mano, per poi (finito lo spuntino) cercarlo disperatamente in ogni posto logico;
– tenti di aprire il portone di casa con le chiavi della macchina;
– ti meravigli se ancora non ricevi “quel mex Whatsapp” per poi, a sera, scoprire che avevi inavvertitamente scollegato la connessione WiFi;
– ti tagli leggermente un dito mentre stai affettando una zucchina, e scoppi in singhiozzi come nemmeno da bambina quando ti sbucciavi le ginocchia (proprio il giorno prima del saggio di danza), facevi …

capisci che fooorse è ora di andar a cercar conchiglie … a Santiago de Compostela  :-/

 

16 risposte a "Caotica.mente"

    1. mon ecri’, hai ragione, troppi pensieri tutti accavallati :-/
      Colpa anche del mex, sì, e quando è arrivato è stato pure peggio: un’altra opportunità sfumata.

      Piace a 1 persona

    1. Prova a piangere dal ridere, Dora, così ti levi dal dubbio! ahahahahah!!!!
      Ridere fa sempre bene, Dora! La vita è troppo seria per essere presa seriamente 😉

      Mi piace

    2. ma sì, dai, dopotutto è passato, no?!
      I troppi pensieri ci sono davvero, ma son sicura che pian piano si risolveranno ad uno ad uno e al momento giusto … lavoro compreso (che è la prima cosa 😉 )

      Mi piace

    1. (Sì, era finito negli spam !! Recuperato stamane ^_^ )
      naaaaah! magari mi accontento di un Week-end sulla neve , ma devo partire 😉

      Mi piace

  1. pensa che a me capita invece di confondere i nomi delle persone e a volte non ricordarmi neanche con chi mi trovo a parlare :).
    Una volta -e per almeno un’ora- intrattenni una discussione con una donna per poi chiedere a mia moglie (che era di fianco a me, alquanto dubbiosa) chi fosse la nostra interlocutrice. Mi disse : ci avrei giurato! Come fai a dialogare per tanto tempo con qualcuno non avendo la minima idea di chi ti sta davanti.
    Mi sa che sto peggio io 😉

    Mi piace

    1. Ahahaha!!!! No!!! Dai!!!! Ahahah! È capitato anche a me, direcente, poi mi son ricordata che la tizia con cui stavo parlando era una che mi aveva fatto un torto e l’avevo cancellata dalla mia mente. Poteri del pensiero!

      Piace a 1 persona

    2. invece quella con cui parlavo io lavora-va in posta e quindi la incontravo spesso. Come sia riuscito a non ricordarmene è un mistero!
      E’ stata l’unica volta, almeno con lei 😉 !
      Ti faccio un altro esempio, questa volta relativamente agli oggetti : telecomando per dire portacenere :). Il mio collega d’ufficio ormai già ride prima di sentirmi :).
      Pensa che mia moglie ogni tanto mi chiama Alzheimer.
      Non so se piangere o ridere 🙂

      Mi piace

    3. Ahahahah!!! Ridici, Sarino, ridici sopra!!!! 😀
      Piangere serve a poco, riderci serve a far brillare gli occhi tuoi e di tua moglie 😉

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...